m o t o w i n n e r s

 

Archivio Flash news

gennaio 2004 (seconda parte - dall'11 al 20)


un po' di tutto su tutti i piloti e tutte le manifestazioni


 

20/01/2004 - ENDURO: IN PALIO UNA KTM COL MC MASTER CHALLENGE - La Mc Master, in collaborazione con Axiver e sotto l’egida della Federazione Motociclistica Italiana, organizza il 1° Mc Master Enduro Challenge riservato ai piloti utilizzatori dei prodotti Mc Master che prenderanno parte, nella stagione agonistica 2004, agli Assoluti d’Italia ed ai Campionati Italiani e Regionali Enduro.
Potranno iscriversi all’Mc Master Enduro Challenge tutti i piloti in possesso di licenza enduro categorie Senior, Major, Junior, Cadetti. Sono esclusi i piloti con licenza Elite. Per iscriversi all’Mc Master Enduro Challenge i piloti dovranno recarsi presso un rivenditore dei prodotti Mc Master aderente all’iniziativa (vedere elenco) dove, previo versamento della quota di 75 € per manubrio della serie "SX PROFESSIONAL". o di 90 € per manubrio delle serie "ORO REPLICA" - "EXTREME" - "OVERALL" ritireranno subito il manubrio completo di salsicciotto o paracolpi ed una coppia di manopole SX PROFESSIONAL. Compilando e rinviando poi il modulo d’iscrizione all’Mc Master Enduro Challenge riceveranno, al proprio domicilio, un pacco con restante materiale componente il kit pilota. Le classifiche saranno stilate suddivise per le seguenti classi: 125, 250 2t, 250 4t, 450 4t, 500 4t, Veterani, cadetti 125, cadetti 80, cadetti 50, femminile. Il premio riservato alle ragazze verrà assegnato alla pilotessa che abbia il punteggio più alto in assoluto indipendente dalla classe. In pratica ad ogni gara degli Assoluti d’Italia, dei Campionati Italiani e Regionali i piloti aderenti al Challenge verranno classificati a seconda del loro piazzamento nella classifica di classe della gara (vale a dire, ad esempio, che il primo del Challenge potrebbe essere il 5° nella classifica di classe della manifestazione) e riceveranno un punteggio come stabilito dal regolamento dell’Mc Master Enduro Challenge. Al termine dell’Mc Master Enduro Challenge verranno premiati i primi 3 piloti classificati per ogni classe. La premiazione avrà luogo in occasione dell’Off Road Fest 2004 della rivista Motocross. In palio per i primi classificati a seconda della classe di appartenenza: una motocicletta KTM in uso per la Stagione Agonistica 2005 al miglior Cadetto 125, Corsi Enduro della Fasola School per i migliori delle classi Cadetti 80, Cadetti 50 e Femminile ed iscrizioni complete alla Hell’s Gate 2005 per tutti gli altri vincitori oltre a materiali vari messi a disposizione dagli sponsor.
Il regolamento completo dell’Mc Master Enduro Challenge potrà essere visionato sul sito www.mcmaster.it. Per informazioni tel. 0381/ 690331 e-mail mcmasterendurochallenge@virgilio.it.

 


20/01/2004 - VELOCITA': DA OGGI A SEPANG ANTIPASTO MONDIALE - La stagione sportiva 2004 della MotoGp entra nel vivo. A Sepang, infatti, iniziano oggi i test in vista del mondiale che prenderà il via dal Sudafrica. Fino a giovedì saranno in pista i team Honda HRC, Pramac Pons e Gresini. Per la HRC, orfana di Valentino Rossi, ci sarà Nick Hayden a provare sulla RC211V versione 2003. Per la nuova, invece, bisognerà attendere ancora qualche tempo. 
Per il team Pramac Pons ci saranno Max Biaggi e il giapponese Makoto Tamada, mentre per il team di Fausto Gresini gireranno lo spagnolo Sete Gibernau ed il texano Colin Edwards. Sabato sarà invece il grande giorno del debutto di Rossi sulla Yamaha dopo il clamoroso divorzio dalla Honda. Il pesarese salirà sulla M1 per sviluppare telaio e motore. 
Tohru Ukawa prenderà poi il posto di Alex Barros, assente giustificato dai test Honda di Sepang.
L'ex compagno di squadra di Max Biaggi, che ha annunciato il suo ritiro alla fine della scorsa stagione, aveva infatti anticipato che avrebbe continuato a svolgere il ruolo di tester dell'HRC e questa convocazione ne è la conferma. 
Come è la conferma anche che la Honda vuole sfruttare al massimo le sue risorse in questi importantissimi primi test della disfida d'inverno con la Yamaha.

 


 

20/01/2004 - MOTOSLITTE: A LIVIGNO ZONCA 1°, BASCHENIS 4° - Alti e bassi per i quattro piloti bergamaschi impegnati nel campionato italiano motoslitte in occasione della gara che, a Livigno (Sondrio), ha dato il via al torneo. Nella classe 500 della categoria promozionali, quella riservata agli esordienti, ha centrato la vittoria di tappa Federico Zonca, pilota di Valnegra in forze alla sezione Avb del Mc Bergamo. 
E’ prevalso piazzandosi secondo nella prima manche e quindi aggiudicandosi la successiva.
Buon avvio di gara (corsa con tempo pessimo) anche per la punta dello schieramento Bg, l’esperto Luca Bachenis, su Ski-Doo, che ha vinto la prima manche della 500 nazionale. Nella seconda frazione un contatto con l’altro pilota orobico Alex Bianchi lo ha però attardato ed ha concluso 13°. Nella terza manche è maturato il quinto posto e così nella generale è terminato quarto. Bianchi si è invece infortunato ad una spalla e non ha partecipato alla terza manche. Il successo è arriso all’altoatesino Claudio Ploner su Polaris.
Nella classe open, vinta da Norbert Zanet su Ski-Doo, è poi risultato 12° assoluto Matteo Arioli di Curno.

 


 

19/01/2004 - TRIAL: LAMPKIN TORNA AL SUCCESSO A TOLOSA - Il sette volte iridato Dougie Lampkin è tornato al successo a Tolosa, pochi giorni dopo la prestazione incolore fornita nella tappa mondiale di Coblenza, in occasione della gara indoor internazionale ospitata nella città francese. Per lui una vittoria importante, soprattutto per il morale, ottenuta contro gli abituali rivali del circuito iridato. 
Al secondo posto si è infatti piazzato Adam Raga, al terzo l'altro spagnolo Albert Cabestany mentre solo quarto si è classificato l'eroe della competizione tedesca, il giapponese Fujinami. Complessivamente l'asso britannico ha collezionato nei due giri finali 10 penalità contro le 14 di Raga. 
I fuoriclasse del trial indoor si ritroveranno di fronte sabato sera a Marsiglia per contendersi il successo nella quinta prova del mondiale indoor 2004. 
CLASSIFICHE - PRIMO GIRO - 1. Dougie Lampkin (GBR-Montesa-HRC) 5, 2. Takahisa Fujinami (JPN-Montesa-HRC) 8, 3. Adam Raga (SPA-Gas Gas) 9, 4. Albert Cabestany (SPA-Beta) 9
FINALE - 1. Lampkin 10, 2. Raga 14, 3. Cabestany 17, 4. Fujinami 19.

 


 

19/01/2004 - SUPERMOTARD: A PADOVA BRILLANO ZANZI E MEDIZZA - Nonostante la pioggia, insistente nella giornata di sabato con una provvidenziale schiarita nel pomeriggio ed a tratti torrenziale durante la domenica, la Supermotard si è imposta come l’evento di massima spettacolarità tra quelli inseriti nel programma del 10° Bike Expo Show di Padova. La specialità dello “sliding” è stata protagonista del 2° Trofeo Bike Expo, bissando il successo che aveva già riscosso, a livello sperimentale, nell’edizione 2003. All’ottimo risultato della manifestazione hanno sicuramente contribuito l’organizzazione curata dalla Martin Racing (che ha dedicato grande attenzione sia all’allestimento tecnico che all’immagine) e la sistemazione della pista nella nuova area esterna, un piazzale interamente asfaltato di circa 20.000 metri quadrati denominato Area Nord dove è stato possibile realizzare uno spettacolare tracciato di circa 450 metri con un rettilineo di partenza di oltre 80.
I circa 50 piloti al via sono stati divisi nelle categorie Top Driver e Open ed hanno disputato complessivamente 6 manche, tre per giornata, con classifica finale per somma di punti.
Il ventottenne romagnolo Massimo Zanzi (Honda 450 F – Team Assomotor) ha dominato la classe Open imponendosi in tutte e sei le manche. Zanzi si è imposto dunque in entrambe le giornate precedendo sia il sabato sia la domenica il piemontese Riccardo Cavazzana (Honda), secondo assoluto. Terzo posto per Fabio Dei Rossi (KTM).
Nella classe Top Driver duello al vertice tra il sardo Lorenzo Pes (Honda 450 F) ed il triestino Cristiano Medizza (Honda 450 F – Lunari) con successo finale per quest’ultimo grazie a due vittorie di manche nella seconda giornata. Terzo gradino del podio per il reatino Ermanno Bastianini (Honda).

 


 

18/01/2004 - SUPERCROSS: REED CENTRA IL SECONDO SUCCESSO - Ritorno alla vittoria per Chad Reed nella terza prova del campionato Ama supercross, gara disputata nuovamente a Anaheim, in California, all'Edison international Field. Il numero due 2003 si è messo dietro Kevin Windham, il vincitore della prova di sette giorni prima a Phoenix, terzo si è piazzato David Vuillemin. Sempre tra i migliori anche LaRocco, quarto, e Fonseca, quinto. 

Nella 125 nessuna novità, sembra imbattibile Ivan Tedesco. 

Nel campionato Usa Reed ha allungato portandosi a quota 72, lo inseguono appaiati Vuillemin e LaRocco con 56 punti.

La prossima gara, quarta del torneo Ama e sesta del mondiale, si disputerà sabato prossimo a San Diego.

CLASSIFICA 250: 1. Chad Reed (Yam); 2. Kevin Windham (Hon); 3. David Vuillemin (Yam); 4. Mike LaRocco (Hon); 5. Ernesto Fonseca (Hon); 6. Nick Wey (Suz); 7. Damon Huffman (Hon); 8. Michael Byrne (Kaw); 9. Grant Langston (KTM); 10. Robbie Reynard (Hon); 11. Ryan Clark (Yam); 12. Keith R. Johnson (Yam); 13. Heath Voss (Yam); 14. Erick Vallejo (Yam); 15. Daryl Hurley (Suz); 16. Tyler Evans (Suz); 17. Craig Anderson (Hon); 18. Isaiah Johnson (Yam); 19. Mike Brown (Yam); 20. Ezra Lusk (Yam).
CAMPIONATO AMA DOPO TRE GARE: 1. Chad Reed (72/2 wins); 2. David Vuillemin/Mike LaRocco (56); 4. Kevin Windham (49/1 win); 5. Michael Byrne (40); 6. Damon Huffman (38); 7.Timmy Ferry/Nick Wey (36); 9. Ezra Lusk/Tyler Evans (32); 11. Ernesto Fonseca (28); 12. Heath Voss (25); 13. Sean Hamblin (23); 14. Grant Langston/Keith R. Johnson (22).
CLASSIFICA 125: 1. Ivan Tedesco (Kaw); 2. Travis Preston (Hon); 3. Stephane Roncada (Kaw); 4. Nathan Ramsey (Hon); 5. Andrew Short (Suz); 6. Troy Adams (Kaw); 7. Ryan Morais (KTM); 8. Brock Sellards (Yam); 9. Greg Schnell (Hon); 10. Josh Summey (Yam).
CAMPIONATO AMA 125 WESTERN DOPO TRE GARE: 1. Ivan Tedesco (75/1 win); 2. Stephane Roncada (62); 3. Travis Preston (55); 4. Andrew Short (52); 5. Nathan Ramsey (50); 6. Brock Sellards (43); 7. Greg Schnell (38).

 


 

18/01/2004 - SUPERMOTARD: PARATA DI STELLE AL 6° GUIDON D'OR - Sabato prossimo 24 gennaio è in programma al Palasport di Parigi Bercy uno dei più avvincenti appuntamenti indoor di supermotard, il Guidon d'Or internazionale, giunto alla sesta edizione. Ad animare la sfida saranno tanti grandi protagonisti della specialità e anche del fuoristrada e della velocità. Il favorito numero uno, dall'alto dei suoi tre precedenti successi (compreso quello di dodici mesi fa) è ovviamente il francese Stéphane Chambon. Se la dovrà vedere con elementi del calibro di Jean Michel Bayle, Eddy Seel, il fratello Bois (secondo nel 2003) e poi Stéphane Blot, Alexandre Thiebault Gérard Delepine, Fabrice Guyot, i velocisti Sébastien Gimbert e Vincent Philippe, lo statunitense Jeff Ward.

 


 

17/01/2004 - TRIAL: IL 14 FEBBRAIO MONDIALE INDOOR A PESARO - Sabato 14 febbraio 2004 alle ore 21.00 si svolgerà presso il BPA PALAS di Pesaro la seconda tappa italiana del Campionato del Mondo 2004 di Trial Indoor organizzato da ForumNet in collaborazione con il Moto Club di Lazzate: un grande e gradito ritorno per gli appassionati della città adriatica che già lo scorso anno hanno potuto apprezzare la spettacolarità e la suspense del miglior motociclismo internazionale.
2500 metri quadrati per un palcoscenico d’eccezione in cui i campioni mondiali della specialità si sfideranno in performance ed acrobazie al limite dell’incredibile. Un evento appassionante che permetterà di assistere alle evoluzioni dei sei piloti leader al mondo già classificati nel GP di Koblenz in Germania; nella tappa tedesca, disputatasi lo scorso 10 gennaio, si sono piazzati rispettivamente al primo posto il funambolico giapponese Takahisa Fujinami in sella alla sua Montesa – HRC; al secondo l’ispanico Adam Raga su Gas Gas, al terzo lo spagnolo Albert Cabestany su Beta, al quarto l’inglese Graham Jarvis su Sherco al quinto Doug Lampkin su Montesa e al sesto Marc Freixa su Montesa.
Due le manche previste nella tappa di Pesaro, durante le quali gli acrobati della disciplina daranno prova di abilità e preparazione atletica su altissime rampe realizzate ad hoc e nel superare ostacoli di estrema difficoltà, apparentemente insormontabili.
Durante la pausa delle due manche il pubblico pesarese potrà anche assistere ad una straordinaria esibizione di QUAD (moto a quattro ruote) di Sergio Canobbio.

 


 

17/01/2004 - MOTOSLITTE: DOMANI A LIVIGNO SCATTA IL TRICOLORE - E’ ai nastri di partenza il campionato italiano di motoslitte, torneo che torna puntualmente nel cuore dell’inverno proponendo le sue manifestazioni in alcune delle più note località sciistiche del nord Italia. Domani la prima delle sei gare previste si disputerà a Livigno, in Valtellina, mentre per la terza sfida la carovana del torneo farà tappa - ancora una volta - a Foppolo, la perla dell’Alta Val Brembana, per la manifestazione che sarà curata dalla sezione Avb del Mc Bergamo. In precedenza si correrà a San Nazario (Vicenza) il 25 gennaio, quindi il torneo proseguirà a Moena (Trento) il 22 ed a Sestriere (Torino) il 28. Conclusione in Val Formazza (Verbania) il 7 marzo.
La pattuglia orobica è composta da un quartetto di conduttori capitanati dall'esperto Luca Baschenis, di Piazza Brembana, vicecampione 2003 nella classe 500 nazionale, recentemente passato alla Ski-Doo. Nello stesso gruppo correrà Alex Bianchi, nella open nazionale sarà in gara Matteo Arioli, nella promo 500 Federico Zonca.

 


 

17/01/2004 - EVENTI: PRESENTATO IL TEAM LP MOTO 2004 - Presso l’ampia esposizione di Monsummano Terme (Pistoia) si è tenuta la presentazione del Team ufficiale LP Moto 2004 del manager Luca Puccianti. Durante il pomeriggio festaiolo sono stati inoltre esibiti i mezzi tecnici che gli Emanuele Minucci atleti utilizzeranno nel corso della prossima stagione sportiva. La stagione 2003 ha prodotto una lunga serie di successi nazionali e regionali oltre alla conquista di un titolo continentale e un buon numero di piazzamenti in molte delle altre categorie che riguardano l’enduro e il Supermotard. 
La stagione che sta per prendere il via sarà accentrata come sempre soprattutto sulle più importanti manifestazioni tricolori di enduro indicate dal calendario della Federazione Motociclistica Italiana, così come per il Supermotard che avrà tra i piloti di punta sia nel torneo italiano che regionale due esperti come il campione regionale Luca Uccellini (Ktm 600-classe Prestige) e Luca Pepi (Ktm 450-classe Sport), oltre alla possibilità di rivedere in sella alle Supermoto anche Emanuele Minucci (Ktm 520cc.-classe Prestige), impegnatissimo nel fuoristrada dove punta ad una posizione da podio nell’italiano Senior (Ktm 520). Nell’enduro la squadra di fuoriclasse pistoiese è composta inoltre dai campioni Jacopo Bargagli Stoffi (Ktm 300-classe oltre 2T) e da Matteo Fondelli (Ktm 125-classe Senior), oltre che dal nuovo entrato Davide Dall’Ava che gareggerà tra i Senior con una Ktm 525 4 tempi. 
Impegno triplo per la LP Moto che ha ricevuto nuovamente la fiducia della Casa austriaca Ktm nella gestione tecnica dei mezzi nel Trofeo Monomarca Nazionale Ktm di Supermotard che quest’anno si presenta con un ricco calendario di eventi e una bella scelta di categorie per ogni grado di preparazione. 
Come sempre il programma sportivo sarà supportato da un gruppo di fedeli sponsor che hanno trovato nel team del manager, nonché campione di Supermoto in carica, Luca Puccianti, la formazione ideale per promuovere al meglio le loro attività ed i loro prodotti, come hanno fatto la Bardahl, Braking, CHT Chiaravalli, Ktm, Ufo Plast, Gaerne e Suomy.

 


 

16/01/2004 - SUPERBIKE: TUTTO IL CAMPIONATO IN TV SU LA7 - Importante novita' per la stagione Superbike 2004: grazie ad un accordo triennale raggiunto con la FGSport, La7 trasmettera' in esclusiva tutti i round del Superbike e Supersport World Championship che si aprira' ufficialmente sabato 28 febbraio 2004 con la gara di Valencia. Verra' inoltre garantita la copertura completa per tutta l'intera stagione sia per la Superpole del sabato che per le gare Superbike e Supersport della domenica. 
Il Racing Manager di Yamaha Motor Italia, Claudio Consonni, commenta: "Se la base dell'accordo verra' mantenuta e tutti gli eventi del Campionato verranno trasmessi in diretta, sicuramente il Campionato stesso e le formule SBK e WSS ne trarranno un grossissimo vantaggio! I clienti che hanno acquistato moto derivate dalla serie quale R6 e R1 ritorneranno finalmente a vedere delle gare spettacolari quali la SBK e la WSS immedesimandosi nei loro beniamini o gioendo per le vittorie della loro marca preferita!"
Paolo Flammini, amministratore delegato di FGSport, ha aggiunto: "Siamo certi che la collaborazione con La7, cosi' come gia' avvenuto per molti anni, ci garantira' risultati eccellenti e consentira' a tutti gli appassionati di Superbike di godere al meglio delle nostre gare".
Questi i primi appuntamenti del calendario 2004:
Sabato 28 - diretta Superpole e domenica 29 febbraio da Valencia GP di Spagna- diretta.
Sabato 27 - diretta Superpole e domenica 28 marzo da Phillips Island GP di Australia - diretta.

 


 

16/01/2004 - VELOCITA': KURTIS ROBERTS IN MOTOGP SU PROTON - Il team Proton KR ha finalmente deciso di svelare le carte per la stagione 2004. 
Ha ingaggiato Kurtis Roberts, fratello minore del più noto Kenny che gareggia per la Suzuki: il pilota avrà la possibilità di cimentarsi con i più grandi centauri della due ruote della MotoGP e sarà aiutato dal più navigato Nobuatsu Aoki che l'anno scorso ha conquistato 19 punti iridati.
Se per il pilota americano si tratterà di un anno di apprendistato, per il team il 2004 dovrebbe rappresentare il salto di qualità: dopo i risultati deludenti della passata stagione, il team manager Chuck Aksland ha lavorato duro per apportare le modifiche necessarie a rendere più competitiva e affidabile la moto. 
La nuova moto segna un notevole passo in avanti rispetto alla prima versione della V5, con numerosi aggiornamenti per quanto riguarda il motore e un telaio completamente nuovo per quanto riguarda la ciclistica: il team ha dedicato parecchio tempo allo studio e al disegno dei nuovi pezzi e il risultato sembra buono. 
La Proton KR scenderà in pista per una sessione di test i prossimi 19, 20 e 21 febbraio a Jerez: solo allora sul circuito spagnolo si vedrà se tanti sforzi saranno ricambiati dai risultati. 

 


 

16/01/2004 - MOTOCROSS: SI RICOMINCIA "COAST TO COAST" - Per il motocross made in Italy è già tempo di ricominciare la serie di appuntamentiPhilippaerts, il vincitore 2003 nella classe 125 agonistici. Ad aprire la nuova stagione sarà il Coast to Coast, trofeo articolato su tre sfide, ognuna ospitata in una nota località marina di altrettanti mari. Si comincerà il 25 gennaio a Gabicce Mare (Pesaro), seconda intermedia gara il primo febbraio a Viareggio (Lucca), terza conclusiva corsa l’8 febbraio in Sicilia, a Giardini Naxos (Catania). In quest'ultima occasione è anche prevista una gara di freestyle.
Sette giorni dopo grande appuntamento a Mantova, con gli Internazionali d’Italia, autentica anteprima del mondiale con molti dei suoi grandi protagonisti, quindi - in rapida successione - andranno in scena gli Assoluti d’Italia. Quattro le prove: il 22 febbraio a Montevarchi (Arezzo), il 29 febbraio al Galaello (Brescia), il 7 marzo a Fermo (Ascoli) e il 14 marzo a Asti.

 


 

15/01/2004 - VELOCITA': NAKANO PER DUE ANNI SULLA KAWASAKI - La Kawasaki ha ufficializzato l'arrivo di Shinya Nakano per le prossime due stagioni MotoGP. Il pilota giapponese, che affiancherà Alex Hofmann, scoprirà la Ninja ZX-RR in occasione delle imminenti prove di Sepang.
"Sono molto felice di raggiungere la Kawasaki e ringrazio l'azienda per avermi offerto questa opportunità," ha dichiarato Shinya Nakano. "Penso che sia un buon progetto. Mi hanno spiegato i programmi di sviluppo della moto e i dettagli della squadra e questa sfida mi motiva tantissimo. Lavorerò duramente con la squadra ed il mio nuovo compagno di squadra per sviluppare questa moto. Sarà la mia sesta stagione nel campionato del mondo e farò di tutto per ritrovare la via del podio."
Questo contratto segna la fine della lunga collaborazione di Nakano con la Yamaha, con la quale effettuò il suo debutto nella competizione nel 1995 nel Campionato del Giappone. Tre anni più tardi Nakano si impose in questa serie ed arrivò per la prima volta sulla scena mondiale nella squadra Tech3 con Olivier Jacque.
L'arrivo di Nakano segna anche l'inizio di una nuova era per la Kawasaki che ha scelto le gomme Bridgestone per la prossima stagione dopo aver vissuto un deludente 2003 con la Dunlop. L'anno scorso la Kawasaki aveva concluso il campionato nelle retrovie con Garry McCoy e Andrew Pitt. 

 


 

15/01/2004 - VELOCITA': SU ROSSI OTTIMISTA IL PRESIDENTE YAMAHA - Il presidente della Yamaha Motor Italia, Yoshihiko Takahashi, grande ammiratore di Valentino Rossi, difende l'importante scelta operata dal colosso giapponese e non ha nessuna esitazione a parlare del futuro. "Valentino vincerà, è solo questione di tempo. Io che sono un suo fanatico tifoso spero possa riuscirci fin da subito". Dichiarazioni azzardate, secondo alcuni, ma che precisano lo stato d`animo del team, sul quale la marca nipponica conta molto anche ai fini di un rilancio commerciale. 
"Nessuno però sa ancora che cosa Rossi combinerà davvero - ha precisato - , dal momento che non ha ancora provato la moto e lo farà soltanto a Sepang per tre giorni dal 24 gennaio. Sono però sicuro che ci regalerà molte 
vittorie". Le Yamaha M1 versione 2004 che Valentino proverà a Sepang sono già state spedite in Malesia. I tecnici ed i meccanici seguiranno il materiale solo due o tre giorni prima dell`inizio dei test. 

 


 

15/01/2004 - ENDURO: SI MOLTIPLICANO LE GARE ESTREME - Sulla scia del successo riscosso dalla Xtreme Lumezzane, la classica internazionale di metà estate, cresce il numero delle manifestazioni italiane di enduro molto dure, caratterizzate da percorsi altamente impegnativi e selettivi. Nella prima parte della stagione, ovvero nel periodo in cui sino a qualche anno fa veniva disputata in Francia la più famosa di queste sfide, la Gilles Lalay Classic, ce ne sono in calendario ben tre: la Hard Race Cup a Moriago della Battaglia (Treviso); la Hell’s Gate nella Tenuta Il Ciocco (Lucca) la Winter Weels, sulla neve, a Prato Nevoso (Cuneo). La gara veneta è in calendario per il primo febbraio, le altre due si disputeranno, in concomitanza, nel successivo fine settimana. 
Al via sono annunciati molti dei più quotati esponenti della specialità.

 


 

14/01/2004 - VELOCITA': ARRIVA IL TROFEO TUTTO AL FEMMINILE - In accordo con la Federazione Motociclistica Italiana, nella stagione 2004 prenderà il via il Trofeo Italiano Motocicliste, organizzato dall’omonimo gruppo di appassionate delle due ruote. Si tratta di un campionato italiano di velocità tutto al femminile, con donne, esordienti e piloti, le quali si daranno bagarre in pista, in un trofeo che vedrà nascere e crescere nuovi talenti del motociclismo femminile. Le moto, di serie, che correranno nella stessa gara ma con classifiche separate, sono: moto naked fino a 650 cc, moto carenate fino a 650 cc, over 650 cc. La scelta delle categorie è caduta sulle moto maggiormente diffuse tra le ragazze, in modo da permettere loro di iscriversi al trofeo con il proprio mezzo. Tra i principali sponsor della manifestazione: Dunlop, Ferracci, Andreani Group, Fidoweb. Info: http://www.motocicliste.net/trofeo.

 


 

14/01/2004 - VELOCITA': SCONTRO SU KATO TRA CAPIROSSI E HONDA - "Dajiro Kato non ha commesso un errore, non c'era quello alla base della sua morte come ha concluso l'inchiesta della Honda". Loris Capirossi non ha dubbi e ha accusato apertamente la Casa giapponese, colpevole di non aver rivelato la verità sul tragico incidente sul circuito di Suzuka. "Io Kato lo conoscevoDajiro Kato bene" ha precisato il pilota ufficiale Ducati "era un pilota di altissimo talento, non uno che fa un errore del genere dopo tre giri. A lui è rimasto il gas a manetta. E' infatti impossibile cadere in quel punto della pista: gli è successo qualcosa che non si può dire. La cosa che li rende più meschini è che Kato era il loro pupillo, un comportamento davvero vergognoso".

Immediata la replica, da parte del ds di Honda Racing, Carlo Fiorani: "La Honda, credo unico caso al mondo, si è rivolta ad un ente terzo, sopra le parti, la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Tokyo, per accertare le cause dell'incidente. La Commissione ha esaminato non solo i filmati messi a disposizione dalla direzione del circuito ma anche i filmati delle videocamere degli spettatori della corsa, che la stessa Honda ha pregato di mettere a disposizione della commissione. Ebbene la stessa - composta da professori di fama internazionale - ha accertato che non ci fu guasto meccanico."

 


 

13/01/2004 - ENDURO: DEFINITO IL PERCORSO DELLA HELL'S GATE - Hell’s Gate ha acquisito la sua forma definitiva, e Il Ciocco (Lucca) ospitera’, il 6 e 7 febbraio, un evento motoristico che ha tutti i presupposti per entrare di diritto nella storia dell’Enduro fino dalla sua prima edizione. La prova ideata ed organizzata da Fabio Fasola si e’ posta l’obiettivo di portare la regolarita’ al suo massimo livello di difficolta’ e di impegno tecnico e fisico. I piloti sono chiamati ad esprimere tutto il loro talento in un confronto che va ben oltre l’agonismo della competizione.
E’ pronto il percorso, il cui tracciato ha richiesto lunghi giorni di studio per la sua definizione ed il supporto logistico de Il Ciocco per i non facili lavori di adeguamento della rete di sentieri alle esigenze di una corsa spettacolo come e’ Hell’s Gate. E’ pronta l’area che ospitera’ le operazioni preliminari e che sara’ il centro dell’avvenimento, avendo Fasola deciso di concentrarvi tutte le fasi salienti della competizione e delle manifestazioni collaterali. Ed e’ pronta anche la zona dell’Hell’s Peak, l’ultimo strappo infernale che e’ la chiave di accesso alla conquista ed alla vittoria della prima edizione della corsa. Conquista prima che vittoria perche’ non e’ assolutamente scontato che i concorrenti riescano ad avere ragione della corsa. Dura era stata annunciata e dura sara’. Altrimenti non sarebbe niente di nuovo.
Il premio in palio, 8.000 Euro, e’ importante, e rappresenta un record, anche per questo motivo. Chi vincera’ la prima edizione di Hell’s Gate avra’ meritato un riconoscimento tangibile del suo talento e della sua perseveranza. Ed avra’ fornito al pubblico presente uno spettacolo difficile da dimenticare.
A proposito di pubblico, uno studio attentissimo e’ stato dedicato all’accessibilita’ del percorso di Hell’s Gate. Partenza ed arrivo di Hell’s Gate distano poche diecine di metri l’una dall’altra, e le “stazioni”, i controlli di passaggio, sono concentrati in un’area ridotta, in modo da consentire agli spettatori di muoversi da un punto all’altro del percorso con relativa facilita’. Infine un pacchetto Hell’s Gate e’ stato messo a punto per offrire agli spettatori l’opportunita’ di seguire la gara e di passare un breve week-end nella stupenda tenuta turistica de Il Ciocco.
La partecipazione, infine, e’ la grande sorpresa di Hell’s Gate. L’interesse dei migliori specialisti e’ stata la prima, grande conferma della validita’ della formula e del progetto. Vedremo schierati i super campioni dell’enduro, e sara’ interessante capire quale di questi e’ il pilota piu’ “tagliato” per Hell’s Gate.
Tutte le informazioni relative ad Hell’s Gate sono contenute nelle pagine del sito web ufficiale, all’indirizzo www.hellsgate.it.

 


 

13/01/2004 - CRONOSCALATE: SFUMATA LA TRIPLETTA DI BONETTI - Non è riuscita a Stefano Bonetti la tripletta nel Trofeo della Montagna, il campionato italiano delle cronoscalate di motovelocità. Dopo essersi imposto nel 2001 nella classe 125 e nel 2002 nella classe 250, il 27enne pilota di Castro (Bergamo) ha infatti tentato di ripetersi nell’ultima stagione nella classe 600 su Suzuki ma l’impresa non è riuscita, si è dovuto accontentare della piazza d’onore, si è rivelato troppo forte l’antagonista Francesco Curinga, sanremese, su Yamaha.
La sua è stata comunque una stagione positiva, nonostante fosse all’esordio nella categoria è riuscito a superare il rivale in un paio di occasioni, alla fine il distacco tra i due è risultato esattamente di 50 punti, 332 quelli del conduttore ligure, 282 quelli del pilota orobico.
Al terzo posto, ancora più staccato, con 190 punti, ha poi concluso Lignite (Yamaha).
Nello stesso gruppo si è classificato 12° il conduttore di Sorisole Mattia Zambelli (Yamaha).
Podio finale, col terzo posto, anche per un altro specialista della scuola bergamasca, Daniele Valenghi, di Pianico, impegnato (su Aprilia) nella classe 125. E' finito alle spalle di Battistoni e Montaldo, pure su Aprilia, 238 i suoi punti contro i 355 del neo campione ed i 350 del vice.
Settimo nella graduatoria finale, poi, il loverese Paolo Volpi (Cagiva).
Gli altri campioni tricolori 2003 sono risultati Federigi nella 250, Folli nella neked, Manici nella open, Givani nella supermotard e il duo Sullo-Armanino tra i sidecar.

 


 

12/01/2004 - VELOCITA': ACCORDO VICINO TRA HONDA E BARROS - Secondo la stampa brasiliana il passaggio di Alex Barros alla Honda sarebbe cosa fatta. A giorni potrebbe esserci l’ufficialità e così l’ultimo grande rebus del rovente mercato piloti sarebbe vicino alla soluzione. L’unico, ambito, posto che rimaneva da assegnare riguardava la scuderia campione del mondo. O meglio, la moto campione del mondo. La famosa RC211V, che ha portato Valentino Rossi per tre anni consecutivi sul trono e poi rimasta senza padrone dopo il passaggio del pesarese alla Yamaha.
Proprio dalla rivale casa giapponese, la Honda ha pescato il nuovo "cavaliere" per la propria pregiatissima dama. Barros, 33 anni, dal 1990 protagonista nella classe regina del motomondiale. E’ il veterano per eccellenza. La stampa brasiliana gongola nell’annunciare il passaggio del proprio beniamino sulla moto più forte, per quella che è stata definita dal diretto interessato "la grande occasione della carriera". 
Entro fine mese ci dovrebbe essere l’ufficialità del trasferimento, prima Barros deve risolvere il contenzioso con la Gauloises, principale sponsor della Yamaha e con la quale è vincolato fino al 2005. Ma tale questione ormai non dovrebbe più rappresentare un problema, come invece sembrava inizialmente. Non è stata specificata la durata del contratto che legherà Barros alla Honda. Il brasiliano, che finora ha all’attivo 6 successi e 25 podi, affiancherà nicky Hayden nel team Repsol. Il suo posto alla Yamaha dovrebbe essere preso da Norick Abe, che non a caso ha dichiarato di essere pronto a tornare a disputare una stagione da pilota ufficiale. Il giapponese sarà il prossimo compagno di Marco Melandri, in sella allla Yamaha Gauloises.

 


 

12/01/2004 - TRIAL: COBLENZA PER FUJINAMI, RAGA TORNA LEADER - Cambio al vertice nel campionato mondiale di trial indoor a seguito dei risultati della quarta tappa del campionato, ospitata a Coblenza, in Germania. Adam Raga ha infatti riconquistato la leadership del torneo dopo aver ottenuto il secondo posto a Koblenz superando così Lampkin, che non è approdato alla il vincitore Fujinami sfida finale ed ha concluso soltanto quinto. 
La vittoria è arrisa al giapponese Takahisa Fujinami, che ha conquistato la sua prima affermazione nel mondiale indoor. Il polacco Tadeusz Blazusiak ha portato a termine una eccellente prova con 18 penalità. L'altra wild card, il locale Carsten Stranghoner ha preso 5 in tutte le sette zone tranne che alla sesta, una delle più combattute del giro. 
Marc Freixa ha accusato due cinque importanti e ha subito mostrato l'incapacità di lottare per le prime quattro posizioni. 
Graham Jarvis ha concluso le zone con un fantastico giro a 5, ancora meglio Albert Cabestany che ha terminato le zone con 4 penalità. 
La grande sorpresa della serata è arrivata dal britannico Dougie Lampkin, leader in classifica e uno dei favoriti a Koblenz. Ma il pilota Montesa ha commesso due errori importanti ed è rimasto fuori dalla finale per la prima volta da quasi due anni. 
Raga e Fujinami ultimi a partire, hanno firmato due ottime prove e si sono assicurati il passaggio in finale. Nella finale Cabestany era in vantaggio fino alla sezione 5. Poi ha accusato un 5 che gli ha tolto le possibilità di vittoria.
Raga ha preso la prima posizione, anche se ha commesso un grave errore nella sezione seguente. Fujinami, non ha iniziato bene il secondo giro con due 5 nelle prime tre sezioni, ma rha aggiunto Raga nella sezione sei con 14 penalità. 
Tutti sono passati a zero nell'ultima sezione quindi Fujinami e Raga si sono contesi la vittoria nel parallelo. Il giapponese ha rischiato di più, Raga ha perso per un attimo il controllo e Fujigas ha trionfato. 
Dopo Coblenza il campionato proseguirà il 24 gennaio a Marsiglia, dove si disputerà il quinto appuntamento in calendario. 
CLASSIFICHE - QUALIFICAZIONI - Blazusiak 18; Stranghoner 33; Freixa 17; Jarvis 6; Cabestany; Lampkin 12; Raga 7; Fujinami 3
FINALE - 1° Takahisa Fujinami14; 2° Adam Raga 15; 3° Albert Cabestany 16; 4° Graham Jarvis 19
MONDIALE - 1° Adam Raga 34 punti; 2° Dougie Lampkin 32; 3° Takahisa Fujinami 27; 4° Albert Cabestany 20; 5° Graham Jarvis 17; 6° Marc Freixa 14.

 


 

11/01/2004 - SUPERCROSS: A PHOENIX DETTA LEGGE WINDHAM - A Phoenix, in Arizona, nella seconda tappa del campionato supercross Usa, valevole quale quarto appuntamento del campionato mondiale, ha centrato il successo Kevin Windham. Il pilota Honda ha preceduto Chad Reed (Yamaha), il vincitore della precedente sfida di Anaheim e numero due 2003, mentre sul terzo gradino del podio è salito l'inossidabile Mike LaRocco (Honda). Per Windham si è trattato di un ritorno alla vittoria a distanza di circa quattro anni dall'ultima affermazione in terra statunitense.

Con una decisione insolita, a fine gara Windham è stato penalizzato di dieci punti per comportamento scorretto (ha praticamente mandato fuori pista Vuillemin nelle prime battute del main event). Il francese ha poi concluso al settimo posto.

Reed ha mantenuto la testa del torneo Ama davanti a LaRocco mentre nel mondiale si è confermato al vertice, con 84 punti, Tyler Evans, nell'occasione nono. E' davanti a Huffman e Langston, entrambi a 71 punti. 

Nella ottavo di litro vittoria bis di Ivan Tedesco (Kawasaki) che ha avuto ragione di Roncada e Preston.

Prossima gara sabato prossimo 17 gennaio ancora a Anaheim, in California.

LE CLASSIFICHE - 250 PHOENIX - 1. Kevin Windham, Centerville, Miss., Honda; 2. Chad Reed, Dade City, Fla., Yamaha; 3. Mike LaRocco, Corona, Calif., Honda; 4. Ezra Lusk, Bainbridge, Ga., Yamaha; 5. Tim Ferry, Dade City, Fla., Yamaha; 6. Nick Wey, Dewitt, Mich., Suzuki; 7. David Vuillemin, Murrieta, Calif., Yamaha; 8. Sean Hamblin, Murrieta, Calif., Suzuki; 9. Tyler Evans, Canyon Lake, Calif., Suzuki; 10. Michael Byrne, Temecula, Calif., Kawasaki
CAMPIONATO AMA - 1. Chad Reed, Dade City, Fla., Yamaha, 47; 2. Mike LaRocco, Corona, Calif., Honda, 38; 3. David Vuillemin, Murrieta, Calif (Yamaha), 36; 3. 3. Tim Ferry, Dade City, Fla., Yamaha, 36

125 PHOENIX - 1.Tedesco (Kawasaki); 2.Roncada (Kawasaki); 3.Preston (Honda); 4.Short (Suzuzi); 5.Sellards (Yamaha); 6.Gosselaar (Honda); 7.Schnell (Yamaha); 8.Gibson (Yamaha); 9.Summey (Yamaha); 10.Marley (Honda)
CAMPIONATO MONDIALE - 1. Tyler Evans, Canyon Lake, Calif., Suzuki, 84; 2. Damon Huffman, Valencia, Calif., Honda, 71; 3. Grant Langston, Temecula, Calif., KTM, 71; 4. Heath Voss, Mico, Texas, Yamaha, 67; 5. Ernesto Fonseca, Murrieta, Calif., Honda, 56.

 


 

11/01/2004 - VELOCITA': ABE TORNA A GAREGGIARE IN MOTOGP - Il pilota giapponese Norick Abe, 28 anni, torna in MotoGp, abbandonando il ruolo di collaudatore (per la Yamaha) per partecipare ufficialmente al Mondiale 2004. Nessun dettaglio, per il momento, sul team che ha deciso di riportare il nipponico in pista, ma è molto probabile che prenda il posto di Alex Barros, in partenza verso il team Repsol Honda.
"Ho raggiunto un accordo per il prossimo mondiale della MotoGP ed a breve scadenza comunicherò i dettagli del mio rientro", ha detto il pilota, che a fine mese parteciperà ai test in programma in Malesia, a Sepang. Abe nella scorsa stagione ha partecipato a cinque Gran premi come wildcard o come sostituto di Marco Melandri nel team Fortuna.

 

 

 

all'inizio pagina

 

sommario archivio flash news