m o t o w i n n e r s

Top Bergamo

 

FESTEGGIATI NEL 1999

I 40 ANNI DEL MOTO CLUB COSTA VOLPINO

 

Nel corso del 1999 il Moto Club Costa Volpino ha raggiunto l’importante traguardo dei quarant’anni di attività; E’ infatti dal ‘59 che il sodalizio bergamasco frequenta i campi di gara di svariate attività anche se la sua anima é fondamentalmente fuoristradistica, votata in particolare all’enduro. Il quarto decennio di vita andava festeggiato degnamente e così, a metà dicembre, il gruppo direttivo ha voluto riunire, in occasione dell’abituale incontro conviviale di fine stagione, tutti quanti - piloti, dirigenti, sponsor, autorità, simpatizzanti, altri club - hanno contribuito alla sua evoluzione nel corso del tempo. Il convegno é stato ospitato in un raffinato locale di Zorzino di Riva di Solto, affacciato sul lago d’Iseo, sulle cui pareti é stata ricostruita con una rassegna fotografica la vita sportiva del club, tra i circa 150 intervenuti tantissimi i piloti del presente e del passato, notevole il numero dei premiati, dai soci fondatori ai presidenti, dai sostenitori agli amministratori, tra i più acclamati il cav. Giuseppe Besola, segretario-factotum colonna del Costa Volpino per tanti anni.

 

Anche l’ultimo capitolo, il 1999, é stato ricco di soddisfazioni, sia in campo agonistico che organizzativo, per la società sebina. Nell’enduro sono maturati un Trofeo tricolore, due argenti tricolori, un bronzo tricolore, tre titoli regionali. In particolare nel Trofeo 80 i ragazzi del Costa Volpino hanno monopolizzato il podio.

Su tutti si sono distinti Luciano Sandrinelli, di Lovere, vincitore del Trofeo tricolore senior classe 80 e terzo nel tricolore classe 80 della categoria major; Carlo Valenti, di Sovere, secondo sia nel Trofeo 80 che nel tricolore major 80; Luigi Rinaldi, di Lovere, terzo nel Trofeo 80 e secondo nel tricolore junior 80; Gianmarco Grigis, di Ceratello, terzo nel tricolore senior classe 500; Gianluca Amighetti, di Ceratello, quarto nell’europeo 250 e nono nell’italiano senior 250; Pierluigi Surini, di Rogno, terzo nel tricolore junior 400 4 tempi e vice-campione regionale; Massimiliano Rizza, di Pescarso di Capodiponte, terzo nel tricolore junior 250 4 tempi e campione regionale; Osvaldo Armanni, di Pianborno, vice-tricolore major 400 4 tempi e campione regionale; il fratello Walte Armanni, sesto nel regionale major e vincitore di classe nel Trofeo Fmi Revival regionale; Barbara Bettinelli, di Rogno, campionessa regionale cadetti femminile.

 

Nel settore della velocità e delle gare in salita si sono poi ben comportati i giovani Stefano Bonetti e Daniele Valenghi.

In ambito organizzativo il Mc Costa Volpino nel ‘99 ha collaborato con la scuderia Fulvio Norelli nell’allestimento della Valli Bergamasche Revival (il 5 settembre, a Rogno), ha proposto l’ultima prova del Trofeo Revival Fmi regionale (tre settimane dopo, a Villa di Lozio) e fatto divertire alcune decine di appassionati con la 2^ Cavalcamonica.

 

 

 

LA STORIA DEL CLUB, A TUTTO GAS DAL 1959

 

Risale al 1959 l’atto di fondazione del Moto Club Costa Volpino. A volerlo furono un gruppo di appassionati capitanati da Don Giacomo Mognetti. Si trattò della prima associazione sportiva costituita nel paese dell’Alto Sebino.

Nelle sue file, in 40 anni di proficua attività nelle competizioni di velocità, motoregolarità, motocross, enduro e rally, hanno militato  affermati piloti come Giacomo Agostini, Battista Vianelli, Bruno Cretti, Renato Orsatti, Pietro Martinelli, Carlo Rinaldi, Tino Bendotti, Gianmario Facchinetti, Luigi Carrara, Giuseppe Zoppetti, Ermanno Masseroni, Guido Betti, Franco Rota, Gigi Caroli, Maurizio Lumina, Alberto Sangalli, Maurizio Cecconi, Bruno Rossi, Renato Pegurri, Walter Bettoni, Edi Orioli, Alessandro Gritti, Angelo Zaina, Giuseppe Vigani, Alcide Grassi, Lucio Sandrinelli, Alessandro De Petri, Claudio Terruzzi, Giacomo Vismara, Giulio Minelli, Patrizia Wolf, Gianmarco Grigis, Carlo Valenti, Gianluca Amighetti.

 

Alla presidenza del club, contraddistinto dai colori gialloverdi, si sono succeduti Benito Bonaldi, Giacomo Bonetti, Luigi Bortolotti, Evaristo Bendotti, Franco Lanzini, Elia Berta e, attualmente in carica, Giovanni Taccolini (nominato nel ‘97). L’attuale consiglio direttivo é completato dai vicepresidenti Giancarlo Carrara e Marino Bettoli, dal segretario Mauro Bettoli e dal direttore sportivo Beniamino Baiguini.

 

Nel palmares della società figurano un titolo mondiale velocità classe 500; due titoli italiani velocità classe 500; due titoli mondiali enduro; nove titoli nazionali nel Trofeo Fmi regolarità; un titolo italiano Raid marathon femminile; diversi titoli italiani nella regolarità e nell’enduro delle categorie senior e junior; numerose medaglie alle Sei Giorni enduro; tre vittorie assolute al rally dei Faraoni in Egitto; due vittorie assolute al Rally di Tunisia (con De Petri); una vittoria assoluta alla Parigi-Dakar (con Edi Orioli)

Tra le innumerevoli manifestazioni allestite spiccano alcune prove del Trofeo Fmi regolarità alla fine degli anni Sessanta; alcune prove del tricolore enduro senior negli anni Settanta e Ottanta, la memorabile 24 Ore endurance a coppie di Montecampione del 1973, il Cross Country nazionale ad inseguimento dedicato alla memoria della sfortunata Patrizia Wolf.

 

 

 

sommario Top Bergamo